Foto Gallery
ESAME FITOSANITARI 04 SETTEMBRE 2017
Newsletter




Riconoscimento attività storicheRiconoscimento attività storiche

L’avviso, pubblicato sul BURP n.75 della Regione Puglia (L.R. 30/2021) consentirà agli imprenditori pugliesi titolari di aziende storiche di entrare a far parte di una vera e propria rete regionale di valorizzazione e accedere a una serie di vantaggi.

L'obiettivo è valorizzare le attività caratterizzate da una combinazione di fattori legati alla continuità nel tempo, ai prodotti offerti, alla storicità della denominazione oltre alla collocazione in strutture architettoniche e in contesti di particolare interesse storico o culturale per la comunità, come i centri storici. Più le attività sono risalenti nel tempo, risultano fedeli alla tradizione e conservano connotati storici e identità, arredi e caratteri vintage, più rientrano nella tutela riconosciuta dalla Regione.

 le attività storiche e di tradizione si distinguono in tre categorie:

  1. negozi storici, intesi quali unità locali che svolgono attività di commercio al dettaglio in sede fissa o all’interno dei mercati su aree pubbliche (come definito dalla L.R. n. 24/2015 - Codice del Commercio)
  2. botteghe artigiane storiche, intese quali unità locali artigianali che svolgono la produzione, la vendita diretta al dettaglio di beni o servizi (ai sensi della normativa regionale e nazionale vigente) 
  3. locali storici, intesi quali unità locali esclusivamente o prevalentemente dedite alla ristorazione o alla somministrazione di alimenti e bevande.

Nel vostro caso, in relazione alla tipologia d'impresa , potrete considerare di procedere secondo i requisiti richiesti con la compilazione dei campi riservati alle :

 

> BOTTEGHE ARTIGIANE STORICHE E DI TRADIZIONE, dichiarando che 

  • l'attività è stata svolta per almeno 40 anni senza interruzione di continuità dell'insegna; dell'attività e della merceologia offerta   nella stessa sede fisica ;
  • l’attività è ubicata in contesti urbani di pregio o di particolare interesse storico o culturale per la comunità locale[1], centri storici, o nell’ambito di una struttura architettonica, artistica e decorativa di pregio;
  • l'attività possiede almeno uno tra i seguenti requisiti che rende manifesto e riconoscibile il radicamento nel tempo dell’attività:
  1. attività e merceologia offerta specificamente legate alla tradizione, al territorio e all’economia locale;
  2. presenza di arredi, attrezzature e strumenti di lavoro originali, storici o di particolare pregio e valore storico, artistico e culturale;
  3. presenza nel punto vendita di elementi architettonici, finiture originali o di pregio, interni e/o esterni;
  4. il punto vendita o l’insegna o l’impresa che lo possiede siano citati o oggetto di particolare menzione in opere d’ingegno, letterarie, cinematografiche, artistiche;
  5. il punto vendita o l’insegna o l’impresa abbiano ispirato e siano da tempo in modo indissolubile legati alla toponomastica locale.
Per informazioni e elaborazione istanza, chiamare il 3355261922
Articolo scritto da Confartigianato Gioia il 22/12/2023 - Letto 118 volte



Confartigianato sede comunale di Gioia del Colle
Via Federico II di Svevia, 1563
70023 Gioia del Colle (BA)
Cod. Fisc.: 91087160726
© 2024 All right reserved

Tel. 335 5261922
Mob. 09:00 13:00 - 15:00 - 19:00