Foto Gallery
Foto 1
Newsletter




SERVIZI -> Categorie

MECCATRONICOMECCATRONICO

Con la riforma della Meccatronica, sono state soppresse le precedenti abilitazioni professionali dei meccanici ed elettrauto oggi accorpati nell’unica sezione "Meccatronica”.

Il tecnico meccatronico delle autoriparazioni è la persona preposta alla gestione tecnica delle imprese di autoriparazioni. È in grado di riconoscere le esigenze del cliente, diagnosticare e pianificare gli interventi necessari ed operare sia sulla parte elettrica ed elettronica che sulla parte meccanica del veicolo in ottemperanza a quanto richiesto dalla legge n 224/2012 che modifica l’art. 1 della legge 122/92, che regolamenta il settore dell’autoriparazione in Italia.


Dal 5 gennaio 2013 l’attività di autoriparazione si distingue nelle attività di:

  1. meccatronica;
  2. carrozzeria;
  3. gommista.

 Parliamo, per ora, solo di Meccatronica:

La legge prevede che le imprese già iscritte nel Registro Imprese o nell’Albo Imprese Artigiane e già abilitate per lo svolgimento dell’attività di meccanico o di elettrauto,  (con i requisiti igienico-sanitari e agibilità)  debbano, entro il 05 gennaio 2018 acquisire l’abilitazione non posseduta attraverso specifici corsi formativi e riconvertirsi in tal modo in "meccatronici”.


DESCRIZIONE DELLO STANDARD PROFESSIONALE

Nel rispetto di quanto previsto dall’art. 2, della L. 224/2012, si individuano i seguenti ambiti di competenza, articolati in abilità minime e conoscenze essenziali.
1. Gestione dell’attività di autoriparazione;
2. Diagnosi tecnica e strumentale delle parti meccaniche del veicolo;
3. Riparazione e manutenzione delle parti meccaniche;
4. Diagnosi tecnica e strumentale degli apparati elettrico/elettronici del veicolo;
5. Riparazione e manutenzione degli apparati elettrico/elettronici del veicolo.


 Vediamo quindi in che modo si acquisisce l'abilitazione:

  1. Le imprese già iscritte nel Registro Imprese o nell’Albo Imprese Artigiane e già abilitate per lo svolgimento dell’attività di meccanico o di elettrauto, nel caso in cui il responsabile tecnico voglia coincidere con il titolare,  possono inviare richiesta di riconoscimento della specializzazione meccatronica  attraverso una procedura di SCIA in Camera di Commercio, in particolare, coloro che possano dimostrare di aver effettuato lavori (mediante fatture emesse) per almeno tre annualità nelle ultime cinque su componenti meccatroniche dei veicoli (EBS, ASP, Centraline, Cambi elettronici, etc.).
  2. Le imprese già iscritte nel Registro Imprese o nell’Albo Imprese Artigiane e già abilitate per lo svolgimento dell’attività di meccanico o di elettrauto, nel caso in cui il responsabile tecnico voglia coincidere con il dipendente: possono inviare richiesta di riconoscimento della specializzazione meccatronica attraverso una procedura di SCIA alla Camera di Commercio mediante buste paga del dipendente con qualifica "MECCANICO” o "ELETTRAUTO” per almeno tre annualità nelle ultime cinque.
  3. Le imprese già iscritte nel Registro Imprese o nell’Albo Imprese Artigiane e già abilitate per lo svolgimento dell’attività di meccanico o di elettrauto, nel caso di società: ad esempio un’officina i cui soci siano l’uno elettrauto e l’altro meccanico, uno dei due frequentare un corso regionale di qualificazione professionale (40 ore) relativo alle discipline concernenti l’abilitazione non posseduta (meccanico e elettrauto).
  4. Le imprese già iscritte nel Registro Imprese o nell’Albo Imprese Artigiane e già abilitate per lo svolgimento dell’attività di meccanico o di elettrauto, che non abbiano né fatture, né dipendenti con cui poter acquisire il requisito, devono frequentare un corso regionale di qualificazione professionale (40 ore) relativo alle discipline concernenti l’abilitazione non posseduta (meccanico e elettrauto). Qualora sia preposto alla gestione tecnica un soggetto che ha già compiuto i 55 anni di età, l’impresa può proseguire l’attività fino al compimento dell’età prevista per il conseguimento della pensione di vecchiaia. Se poi l’attività passa al figlio, è bene che egli acquisisca il requisito.
  5. Nel caso di Soggetti in possesso di un coerente titolo di diploma professionale regionale di tecnico conseguito nell'ambito dei percorsi di durata quadriennale previsti dal sistema di Istruzione e formazione professionale devono frequentare un corso Integrativo di 50 ore.
  6.   Nel caso di soggetti in possesso di un coerente titolo di qualifica professionale conseguito nell'ambito di percorsi di durata triennale previsti dal sistema di Istruzione e Formazione professionali devono frequentare un corso integrativo di 100 ore.
  7.  Se non si rientra in nessuno dei suddetti casi, o si intende intraprendere la nuova apertura di un officina meccatronica, i soggetti devono frequentare un corso di 500 ore se in possesso di Diploma secondario, oppure un titolo di studio riconosciuto (vedi scheda)

 La durata dei corsi suindicati comprende la formazione frontale e gli stage, nonché la relativa prova di verifica finale con un massimo di assenze consentite del 20% del monte ore complessivo.


Chi non deve preoccuparsi?
Le imprese, invece, già in possesso delle due abilitazioni (entrambe annotate in Camera di Commercio) ricevono d’ufficio (ossia a cura della Camera stessa) la conversione delle due abilitazioni nell’unica omnicomprensiva di "Officina Meccatronica”. Vi suggeriamo solo di verificare che la Camera di Commercio vi abbia provveduto e, in caso contrario, di sollecitare l’adempimento.

AGEVOLAZIONI per le ISCRIZIONI ai CORSI

Ricordiamo alle imprese che intendano frequentare i corsi, iscritte ed in regola con la contribuzione all’Ente Bilaterale dell’Artigianato  Pugliese – EBAP (sigla EBNA sull’F24) che è possibile beneficiare di un contributo pari a 300,00 Euro sulla quota d’iscrizione prevista. Anche in questo caso il contributo potrà essere richiesto per nostro tramite all’Ente Bilaterale che, sussistendone i requisiti, provvederà ad erogarlo.

Infine, sempre presso La Confartigianato, è possibile frequentare il corso di abilitazione professionale per Responsabile Tecnico di Officina Meccatronica (per coloro che vogliano intraprendere la professione e non hanno alcuna abilitazione) e i corsi di integrazioni previsti dalla legge di riforma per Diplomati e soggetti in possesso di qualifica professionale triennale.

Per ogni informazione ulteriore, per le iscrizioni ai corsi, per le pratiche di riconoscimento dei requisiti già posseduti, Vi invitiamo a contattarci al 3355261922.



Articolo scritto da Confartigianato Bari il 13/09/2017 - Letto 669 volte



Confartigianato sede comunale di Gioia del Colle
Via Paolo Cassano, 313
70023 Gioia del Colle (BA)
Cod. Fisc.: 91087160726
© 2019 All right reserved

Tel. 335 5261922
Mob. 09:00 13:00 - 15:00 - 19:00