Foto Gallery
Foto 13
Newsletter




NEWS -> NEWS

Scadenza rilevazioni GAS RADONScadenza rilevazioni GAS RADON

Confartigianato Gioia, al fine di divulgare una corretta informazione ai cittadini della Regione Puglia sulla imminente scadenza delle rilevazioni del Gas Radon in ambiente chiuso, sulla natura del rischio e sulle azioni di tutela da intraprendere circa le norme in materia di riduzione dalle esposizione alle radioattività naturale, comunica quanto segue:

Entro il 09 novembre 2017, tutte le scuole di ogni ordine e grado, tutti gli edifici aperti al pubblico (superiori ai 20 mq), con interrati, seminterrati e a piano terra, con o senza lavoratori, sono obbligati ad avviare le misurazioni per il primo semestre.
Con la pubblicazione sul Bollettino della Regione Puglia n. 126 del 04/11/2016 della Legge regionale n. 30 del 03/11/2016, e modifiche del 09/08/2017, infatti, la Regione Puglia si dota di uno strumento che anticipa il recepimento della Direttiva Euratom 59/2013 ponendo il limite di soglia a 300 Bq/mc, con obbligo di trasmissione della relazione al Comune di appartenenza e all’ARPA, pena la perdita dell' agibilità dell'edificio.
Il radon è un gas presente naturalmente nel sottosuolo e nelle rocce, ed emerge in superficie attraverso microfratture del materiale. Il gas tende quindi ad accumularsi negli ambienti chiusi. La pericolosità per l’essere umano deriva non solo dalla sua radioattività, ma anche dagli elementi tossici che lo compongono. Gli obiettivi sono quelli di ridurre al massimo l’esposizione delle persone e introdurre una serie di norme di risanamento degli immobili nelle zone in cui si rileva maggiore concentrazione del gas.

PER GLI EDIFICI ESISTENTI
Per gli edifici esistenti, escludendo gli edifici residenziali, il valore di soglia è sempre di 300 Bq/mc come media annuale. Tale valore di integrazione annuale deve essere valutato sulla base di due integrazioni semestrali (primavera-estate e autunno-inverno).
Gli esercenti delle attività interessate, sono obbligate,  una volta completate le misure annuali, gli esiti dovranno essere trasmessi al Comune di appartenenza e all’ARPA.
PER LE NUOVE COSTRUZIONI
Per tutti gli edifici di nuova costruzione la concentrazione di attività di Gas Radon non può superare la soglia di 300 Bq/mc. Tale limite è la condizione per il rilascio dell’agibilità dell’immobile.

Confartigianato Gioia si avvale di professionisti qualificati, a disposizione per ogni chiarimento in merito e per sopralluoghi.

I nostri professionisti si occuperanno di:

Dopo un sopralluogo preliminare presso l'edificio, viene eseguito un "Piano di Campionamento"che fissa:
•    il numero di dosimetri necessari sia alla individuazione delle vie di accesso del gas, sia per valutare l'esposizione effettiva dell'utente in relazione agli ambienti a maggiore rischio;
•    il posizionamento ottimale dei rilevatori nell'edificio;
•    la durata della misura; tale valore ha una durata di 6 mesi + 6 mesi (sostituzione semestrale dei dosimetri).
L'intervento proposto si comporrà di 5 fasi:
1. Sopralluogo preliminare presso l'edificio;
2. Redazione del Piano di Campionamento;
3. Disposizione dei dosimetri in punti strategici dell'edificio;
4. Ritiro dei dosimetri ed invio presso laboratori di analisi convenzionati, di importanza internazionale;
5. Elaborazione ed invio della Relazione Finale al Comune e all’Arpa
6.Gestione in caso di valori elevati.

Per maggiori informazioni: 3355261922
Articolo scritto da confartigianatogioia il 20/09/2017 - Letto 858 volte



Confartigianato sede comunale di Gioia del Colle
Via Federico II di Svevia, 1563
70023 Gioia del Colle (BA)
Cod. Fisc.: 91087160726
© 2019 All right reserved

Tel. 335 5261922
Mob. 09:00 13:00 - 15:00 - 19:00